Scarse condizioni igienico-sanitarie per i lavoratori delll’isola ecologica di Girifalco, due denunce

Gli operatori lavoravano in ambienti insalubri vista la non regolare pulizia degli impianti. I provvedimenti al termine dei controlli dei carabinieri

martedì 28 agosto 2018
10:50
3 condivisioni

Diverse irregolarità sono state riscontrate dai carabinieri della Compagnia e della Stazione di Girifalco nel corso di un controllo dell'isola ecologica territoriale. I militari hanno valutato l'andamento delle attività della struttura con particolare riguardo ai profili della tutela dell'ambiente, della sicurezza dei lavoratori, riscontrando diverse irregolarità per le quali sono state deferite alla competente autorità giudiziaria il titolare dell'impresa appaltatrice ed il preposto responsabile della sicurezza sul luogo di lavoro.

Quest'ultimo avrebbero omesso di vigilare sull'osservanza da parte degli impiegati delle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro, senza prodigarsi per limitare la loro esposizione a rischio. La verifica ha rivelato come gli operatori non lavorassero in adeguate condizioni igienico - sanitarie. Censurabile la tenuta dello stato dei luoghi; gli impianti non erano sottoposti a regolare pulizia e non vi era la prevista segnaletica stradale e di sicurezza. Il personale dell'isola ecologica non avrebbe potuto usufruire di idonei servizi igienici, dispositivi di protezione individuali, spogliatoi dedicati ed indumenti protettivi da tenersi separati dagli abiti ordinari, soffrendo inevitabilmente il contatto con un ambiente insalubre.  

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: