Basket, la straordinaria impresa della Viola

La formazione reggina si è resa protagonista di una rimonta dai contorni epici

lunedì 11 marzo 2019
14:00
380 condivisioni

È tutto racchiuso in pochi secondi il segreto della Viola Reggio Calabria: non arrendersi mai, neppure quando il ferro sputa fuori il tiro decisivo, ma continuare a rincorrere il pallone e riprovare fino a chiudere l’impresa. È un trionfo dal sapore epico quello che i neroarancio di coach Mecacci ottengono al cospetto della capolista Caserta, in un PalaCalafiore infiammato dalla passione per la palla a spicchi. 73-67 il punteggio finale, con Fall e compagni costretti a rincorrere per buona parte del match.

Il coach neroarancio centra subito il vero nodo della gara: non bisogna avere paura perché da Reggio Calabria nessuno esce senza aver sudato la canotta. Ed allora, alle giocate di Dip ed Hassan rispondono la fatica, l’impegno, il sacrificio ed il dolore fisico di Yande Fall, 23 punti 11 rimbalzi ed un dito lussato, e Tommaso Carnovali, 24 punti ed una spalla malconcia. Senza dimenticate la sfrontatezza di Vitale e l’equilibrio portato da Alessandri, Nobile, Paesano e Agbogan.

Caserta quasi non ci crede: in vantaggio di 18 punti, viene superata con un crescendo irresistibile, annichilita da un avversario tutto cuore e cervello e da un pubblico che, a tratti, rende il parquet un vero e proprio inferno, trascinando la Viola nei momenti più difficili.

Neppure un fallo tecnico ed un arbitraggio discutibile riescono a domare i gladiatori in canotta arancione. L’era Menniti si apre nel migliore dei modi ed il messaggio arriva chiaro a tutti: per i playoff bisognerà fare i conti anche con la Viola Reggio Calabria.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: