Tajani vice di Berlusconi. Cosa cambia in Calabria?

La nomina fa partire la riorganizzazione del partito. Si aspettano adesso le decisioni per i livelli regionali, così come spiega il senatore Marco Siclari, che proprio Tajani ha voluto parlamentare

domenica 8 luglio 2018
12:40
Condividi

La nomina di Antonio Tajani vice di Silvio Berlusconi di fatto ha avviato il processo di riorganizzazione del partito che è ormai in caduta libera nei sondaggi. Serve un ripensamento di fondo che coinvolgerà tutti i livelli di Forza Italia. In Calabria tra i più entusiasti per l’avvio del nuovo corso il senatore Marco Siclari, vicinissimo alle posizione del presidente del Parlamento europeo. Siclari non si sbilancia su ciò che avverrà in Calabria, ma auspica che il partito possa tornare ad essere la casa dei moderati. Il che, implicitamente, vuol dire che ci si aspetta un rinnovo del coordinamento regionale.

 

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: