Primarie Pd, l'emorragia di elettori in Calabria

Nel 2013 erano stati 90.000, oggi scendono a 70.000. E i big del partito, incapaci di cogliere i preoccupanti segnali già emersi nel 2017 continuano a litigare

martedì 5 marzo 2019
13:04
Condividi

Il Partito democratico calabrese, dopo le primarie, è ancora preda delle divisioni interne, di ricorsi e di contestazioni sulla legittimità delle operazioni di voto di domenica scorsa. Una situazione di confusione generale che fa perdere di vista ai suoi maggiorenti dettagli su cui essi dovrebbero invece ben riflettere.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: