Scuola: insegnanti assegnati al Nord, proteste a Cosenza

Non hanno ancora ricevuto le assegnazioni nella provincia di appartenenza nonostante  l’avvio dell’anno scolastico

lunedì 17 settembre 2018
17:46
Condividi

Gli insegnanti che sono stati assegnati in città del Nord Italia, e che hanno chiesto invece un'assegnazione provvisoria nella provincia di appartenenza, hanno protestato, questa mattina, davanti alla sede dell'Ufficio scolastico provinciale di Cosenza. Non hanno ancora ricevuto le assegnazioni, nonostante oggi sia iniziata la scuola. La protesta segue ad altre già inscenate nelle scorse settimane. Gli insegnanti annunciano ulteriori forme di protesta e anche richieste di risarcimento. Dal provveditorato si rimarca una cronica carenza di personale, che ritarda ogni attività.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: