San Ferdinando, ritorno alla baraccopoli dei nuovi schiavi

Dopo il rogo di Capodanno il nostro viaggio nel luogo metafora della violazione dei diritti omani e delle promesse tradite di politica e istituzioni

giovedì 3 gennaio 2019
12:59
19 condivisioni

Un luogo in cui si muore, un luogo che brucia. Un luogo che in Calabria è la metafora della violazione dei diritti umani e delle promesse tradite dalla politica e dalla istituzioni. Stiamo parlando della baraccopoli di San Ferdinando. Dopo l’incendio di Capodanno, siamo tornati per raccontare cosa continua ad accadere.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: