Protesta sui tetti della scuola

Sono saliti sul tetto dell’istituto di Rossano per protestare contro la gestione commissariale del nuovo comune, reo di aver disatteso le promesse di lavoro. Sono i lavoratori dell’ex servizio verde pubblico

15 novembre 2018
12:10
1 condivisioni

Sono ritornati a protestare sui tetti con l’impegno che ci rimarranno fino a quando la loro vertenza lavorativa non sarà chiarita definitivamente. Sono gli operai del servizio verde pubblico, licenziati nel febbraio 2017 e da allora, a parte qualche sporadico lavoro interinale, rincorrono la promessa di un impiego più duraturo. Questa volta sono saliti a 15 metri, sul soffitto delle scuole medie Roncalli e Levi, a Rossano Scalo, che per l’occorrenza sono rimaste chiuse, a seguito dell’ennesimo nulla di fatto sul tavolo di trattative tra sindacati e Comune. A metà mattinata è arrivato anche il commissario prefettizio Domenico Bagnato ancora alla ricerca di una soluzione lavorativa per questi operai. Sul posto hanno operato i vigili urbani, gli agenti della polizia di stato, i carabinieri, i sanitari del 118 e i vigili del fuoco.

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio