La protesta per il Crotone-Milano e contro i “treni su gomma”

Nell’Alto Jonio, mentre Trenitalia pone il veto sull’attivazione delle linee Frecciargento da e verso Roma, si riaccendono i focolai di protesta, come quella che da anni porta avanti il giovane pendolare Euristeo Ceraolo impegnato per la riattivazione della linea verso la città lombarda

venerdì 15 marzo 2019
11:55
251 condivisioni

L’ennesimo no di Trenitalia al potenziamento ferroviario nella Sibaritide ha riacceso gli animi e i focolai di protesta  nell’Alto Jonio calabrese. E in questo contesto ha ripreso vita anche la singolare battaglia di Euristeo Ceraolo, un giovane pendolare che da anni si batte per chiedere la ri-introduzione della linea Crotone-Milano facendo di questa vertenza una bandiera per il riscatto della Calabria Est. Ma se Trenitalia taglia corse e pone il veto sull’attivazione delle Frecceargento nella tratta Sibari-Roma, considerandolo un investimento in perdita, resta il dubbio sull’utilità dei 500milioni di euro spesi per l’ammodernamento della linea ferroviaria ionica.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: