Laghi di Sibari insabbiati, residenti contro la Regione

Il noto porto turistico da decenni vive il disagio dell’insabbiamento ed oggi è addirittura interdetto alla navigazione perché il canale di accesso al mare continua a rimanere insabbiato, mettendo in crisi il mercato turistico nel cuore dell’estate

martedì 31 luglio 2018
13:11
Condividi

È la voce indignata di diportisti, villeggianti ed esercenti dello storico borgo dei Laghi di Sibari, un tempo rinomata meta del turismo velico e tappa obbligata per chiunque attraversasse lo Jonio in barca, e che oggi vive l’incubo dell’abbandono, a causa – dicono gli ultimi indomiti residenti – del lassismo dell’amministrazione pubblica che non riesce a garantire l’accesso alla darsena a causa dell’insabbiamento del canale Stombi. E in molti, come uno tra i primi diportisti ad entrare con la sua vela nei Laghi nel lontano 1978, Ugo Striano, invocano l’intervento della magistratura. Poi c’è il dramma degli esercenti che oggi, nel cuore dell’estate, tracciano già un bilancio stagionale pessimo.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: