Calopezzati, il mare minaccia le case

Nel medio alto Jonio calabrese, è allarme tra i residenti per la sorprendente erosione costiera che in poco più di mezzo secolo ha inghiottito l’intera litoranea sabbiosa. Ora cresce la preoccupazione e la rabbia dei cittadini per l’assoluta assenza di provvedimenti da parte delle istituzioni

lunedì 20 agosto 2018
12:59
1 condivisioni

Sessantacinque metri di spiaggia erosi dal mare in poco più di mezzo secolo. Erano gli anni 60 quando a ridosso della costa di Calopezzati, lungo il medio alto litorale ionico, iniziava a fiorire l’area residenziale dove centinaia di villeggianti stabili, soprattutto provenienti dalle aree interne del cosentino, trascorrevano le loro lunghe ferie. Ma oggi  quella bella e ampia spiaggia, incontaminata e sabbiosa, ricca di arbusti, che un tempo divideva il mare dalle case non esiste più e le onde rischiano di inghiottire quanto è rimasto in piedi. Mentre quei pochi, coraggiosi che ancora resistono tornano a chiedere un intervento urgente e risolutivo alle istituzioni comunali e regionali.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: