I cinghiali invadono pure Lamezia, allarme tubercolosi

Sulla statale 110, dove si affacciano diverse aziende agricole, è sempre più emergenza. L'appello degli imprenditori

martedì 24 luglio 2018
13:42
852 condivisioni

Sono arrivati fino a Lamezia Terme i cinghiali. L’emergenza, denunciata più volte dalla nostra emittente, arriva così anche in città. Sulla provinciale 110, lì dove si affacciano diverse aziende agricole e dove il via vai di macchine è continuo vista la vicinanza dell’aeroporto e della statale 18, i campi ne presentano le tracce evidenti.

Gli animali stanno facendo avide scorpacciate di pannocchie, si aprono varchi, distruggono tutto, trovano riparo all’arsura nei corsi d’acqua. Ma ciò che denuncia il titolare dell’azienda Palazzo Ranch  è ben più grave e riguarda le pesanti ripercussioni sulla salute pubblica e degli animali da allevamento. «Sono portatori di epizoozie, del batterio tubercolare, di una malattia, quindi, trasmissibile dall’animale all’uomo e viceversa.  Immaginiamo – ci spiega Manolo Pasini -  che un cinghiale vada in un campo coltivato ad ortaggi ed emetta della saliva su delle colture che poi non vengono lavate accuratamente possono infettare chi se ne ciba».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: