Cinghiali che portano malattie, allarme di Coldiretti

Cresce il livello di allerta tra gli agricoltori e gli allevatori calabresi, soprattutto tra quelli dell’altopiano Silano, preoccupati dello stato di salute precario dei numerosi branchi di cinghiali che vivono nell’entroterra, molti dei quali sarebbero affetti da malattie come la brucellosi e la tubercolosi. A lanciare l’allarme è Coldiretti Calabria

giovedì 28 giugno 2018
13:50
Condividi

Cresce il livello di allerta tra gli agricoltori e gli allevatori calabresi, soprattutto tra quelli dell’altopiano Silano, preoccupati dello stato di salute precario dei numerosi branchi di cinghiali che vivono nell’entroterra, molti dei quali sarebbero affetti da malattie come la brucellosi e la tubercolosi che potrebbero mettere a serio a rischio la sopravvivenza delle numerose mandrie di vacche Podoliche e finanche la salute dei consumatori. A lanciare l’allarme è Coldiretti Calabria che chiede al Presidente della Regione di aprire, in via straordinaria, la campagna di abbattimento della sus scrofa.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: