Aeroporto dello Stretto, 50 lavoratori senza futuro

Sacal e Città metropolitana di Reggio tentano il rilancio dello scalo. Malgrado ciò non ci sono margini d’assunzione per i cassintegrati. L’appello della Uil alle istituzioni e al gestore

venerdì 30 novembre 2018
13:43
1 condivisioni

Mentre la Sacal e la Città metropolitana di Reggio tentano il rilancio dell’aeroporto dello Stretto, al momento non ci sono margini di assunzione per gli oltre 50 lavoratori cassaintegrati. Una situazione davvero difficile per queste famiglie e su cui la uilt trasporti chiede chiarezza alle istituzioni e al presidente De Felice.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: