Locri ricorda Francesco Fortugno ucciso 13 anni fa dalla mafia

Cerimonia all’insegna dello sport e della legalità per omaggiare la vicenda umana e politica del vicepresidente del Consiglio regionale

martedì 16 ottobre 2018
12:37
17 condivisioni

Lo sport come strumento di promozione del valore della legalità e di socializzazione tra i giovani. È stato questo il filo conduttore dell'iniziativa dal titolo “Sport&Legalità”. Avversari sempre, nemici mai” organizzato a Locri dal Comitato per le commemorazioni di Francesco Fortugno a 13 anni dall'uccisione per mano mafiosa del vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria.

L'evento a Locri

Dopo la santa messa alla cappella dell'ospedale di Locri il programma delle iniziative è proseguito a Palazzo Nieddu del Rio con la deposizione della corona dello Stato da parte del comandante in seconda della Guardia di Finanza, generale di corpo d'armata Filippo Ritondale. Una giornata dedicata a uno degli aspetti più coinvolgenti e gioiosi della vita sociale, lo sport, attraverso il quale vuole essere rievocata la figura cristallina di Francesco Fortugno per alimentare la memoria dell'impegno per la legalità e il bene comune dell'uomo politico locrese. A chiudere il programma delle celebrazioni la deposizione della corona al cimitero di Locri, da parte del presidente del Consiglio regionale della Calabria Nicola Irto.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: