Raganello, verso la chiusura delle indagini

La Procura di Castrovillari potrebbe a breve trarre le conclusioni sull’accaduto accertando dinamiche e responsabilità. Lo ha confermato il procuratore Eugenio Facciolla

22 ottobre 2018
11:52
Condividi

Verso la chiusura delle indagini sulla tragica piena del Raganello che il 20 agosto scorso provocò la morte di 10 escursionisti. Lo ha confermato il procuratore capo di Castrovillari, Eugenio Facciolla, che a poco più di un mese dai drammatici eventi che colpirono la cittadina del Pollino, potrebbe chiudere il cerchio sulle dinamiche e soprattutto su eventuali responsabilità di chi era deputato al controllo.  Nella vicenda, al momento, risultano indagati i sindaci di Civita, San Lorenzo Bellizzi e Cerchiara di Calabria, il presidente del Parco del Pollino, il dirigente dell’ufficio Biodiversità dei carabinieri forestali, e due guide escursionistiche. Tutte sono persone che avrebbero avuto una responsabilità, a vario titolo, nella mancata applicazione delle misure e degli interventi preventivi che avrebbero potuto evitare la tragedia. I reati ipotizzati sono omicidio colposo e lesioni colpose, inondazione colposa ed omissione di atti d'ufficio.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio