Povera e sfrattata, attende una casa popolare

È dal 1999 che la signora Elisabetta Manduca chiede l'assegnazione di una casa popolare al Comune senza ricevere risposte. L'ufficiale giudiziario gli ha notificato la proroga dello sfratto dalla sua abitazione, che deve lasciare per morosità. E’ un immobile fatiscente, dalle precarie condizioni igieniche. Il 14 settembre lo sfratto tornerà ad essere esecutivo ma la donna, che non lavora e ha a carico due figlie disabili, rischia di finire in mezzo alla strada

martedì 3 luglio 2018
14:35
1 condivisioni

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: