Autobomba a Limbadi, Sara Scarpulla e l’avvocato De Pace: «Noi abbandonati»

Trascorsi più di due mesi dall’attentato che il 9 aprile ha ucciso Matteo Vinci, la madre della vittima e il suo avvocato stamani hanno incontrato nuovamente i giornalisti, attaccando le istituzioni e la società civile locale

venerdì 15 giugno 2018
14:13
Condividi

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: