Le mani delle cosche sull’eolico, 13 arresti. C’è anche un sindaco

Associazione mafiosa, estorsione, illecita concorrenza e concussione. Sono queste le gravi accuse mosse dalla Dda di Reggio Calabria a imprenditori ed amministratori di diverse zone della regione nell'inchiesta Via col vento che ha scoperchiato gli interessi dei clan nella gestione del business dell'eolico, con un ruolo chiave della cosca Mancuso

giovedì 12 luglio 2018
12:53
1 condivisioni

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: