Omicidio Scopelliti, ritrovato il fucile: «La verità è pù vicina»

A dare l’annuncio, il procuratore capo di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri. Dopo 27 anni, un tassello in più per ricostruire l’episodio delittuoso

venerdì 10 agosto 2018
12:42
Condividi

É stata trovata nel catanese l'arma con cui il 9 agosto del 1991 fu ucciso a Villa San Giovanni il giudice della Corte di cassazione Antonino Scopelliti. Si tratta di un fucile calibro 12. A dare notizia del ritrovamento del fucile con cui fu ucciso il giudice Scopelliti é stato il Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, a margine della cerimonia di commemorazione del magistrato.

 

Leggi anche:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: