Omicidio Catalano, indagini a ritmo serrato

A cadere un uomo che era considerato vicino al clan Condello. Si teme una nuova, strisciante, guerra di mafia

venerdì 15 febbraio 2019
19:44
Condividi

Sono ore decisive queste per gli agenti della Squadra mobile che stanno indagando a ritmo serrato sull’omicidio del cinquantenne Francesco Catalano, avvenuto ieri sera ad Arghillà alla periferia nord di Reggio Calabria. “Ciccio u bombularu”, così era conosciuto a Gallico dove aveva una  rivendita di gas è stato freddato con 4 colpi di arma da fuoco alla testa mentre si trovava ancora a bordo della sua fiat Seicento grigia. I killer lo hanno aspettato nel cortile di casa, ubicata nel condominio “il Glicine”. Il caso è passato alla Dda non solo per le modalità impiegate, ma anche per via del curriculum criminale vittima che negli anni scorsi  era rimasta coinvolta nel maxi processo Olimpia e poi nell’indagini “mare e monti” e “vertice” in quanto ritenuto vicino alla cosca Condello di Archi. Catalano avrebbe aiutato nella latitanza sia il mammasantissima Pasquale Condello detto “il supremo” che Paolo Iannò il quale, prima di divenire collaboratore di giustizia era uno dei killer più spietati della ‘ndrina di Archi. Ed è proprio nella lotta intestina tra le cosche di Archi e Gallico che si incastrerebbe l’omicidio di Catalano. Una lunga scia di sangue iniziata con il delitto del boss Mimmo Chirico nel settembre del 2010 a cui è seguito come “risposta” quello di Giuseppe Canale nell’agosto successivo. Esattamente un anno fa poi, venne assassinato  Pasquale Chindemi, anche lui legato ai Condello, mentre un mese dopo -in un altro agguato mafioso- rimase uccisa la 47enne Fortunata Fortugno, ma il vero bersaglio dei killer era Demetrio Logiudiceesponente dell’omonima ‘ndrina. Adesso gli inquirenti sono a lavoro e nel frattempo il prefetto Michele di Bari al termine del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica ha disposto una serie di controlli proprio nel quartiere di Arghillà: teatro dell’ennesimo fatto di sangue alla periferia nord di Reggio. 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: