Crotone, nove anni senza Dodò

Non era lui il bersaglio della guerra di 'ndrangheta, stava semplicemente giocando a pallone

 

giovedì 20 settembre 2018
13:10
Condividi

Nove anni fa il cuore del piccolo Dodò Gabriele cessava di battere. Era stato sparato tre mesi prima su un campetto da calcio in località Margherita, a Crotone. Non era lui il bersaglio di quella maledetta guerra di 'ndrangheta, stava semplicemente giocando a pallone. Il 20 settembre del 2009 morì all'ospedale di Catanzaro: da quel giorno, ogni anno, viene ricordato in più occasioni. Questa mattina si è tenuta la messa in suo ricordo, nel nono anniversario della sua morte.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: