Filandari ricorda Francesco Vangeli a cinque mesi dalla scomparsa

Nel paese del Vibonese, momenti di commozione per l’iniziativa di Libera dedicata al giovane scomparso nell’ottobre scorso. Qui si intreccia lo stesso tragico destino, la perdita di un figlio, per tre madri: Luigia, Marzia  ed Elsa

di Cristina Iannuzzi
10 marzo 2019
12:18
Condividi

Tre mamme unite dallo stesso tragico destino: la perdita di un figlio.

Tre  mamme che hanno deciso di non arrendersi e di lottare per ottenere verità e giustizia e per squarciare il muro di omertà che soffoca il futuro di una provincia con il più alto tasso di criminalità.  Luigia, Marzia, Elsa,  le protagoniste, loro malgrado della giornata organizzata dall’associazione antimafia Libera di Vibo Valentia. Gremita l’ex sala  consiliare del comune di Filandari, il paese di Francesco Vangeli, il 26enne  di Scaliti,  inghiottito dalla lupara bianca 5 mesi fa.

 

E poi c’è la  mamma di Francesco Prestia Lamberti,  il 15 enne di  Mileto ucciso il 29 maggio del 2017 da un suo coetaneo per una ragazzina contesa. Stefano Piperno era un insegnante  di Nicotera, aveva 34 anni, è stato ucciso e il suo corpo  bruciato. Era il  giugno del 2018. E da allora la mamma invoca verità e giustizia. Molti i presenti in una sala dalla quale, ancora una volta si è levata forte la richiesta di verità e giustizia sulle sorti del giovane di Scaliti e di tutte le vittime innocenti della violenza e della prevaricazione mafiosa, come ha fatto, tra gli altri, anche Federico, fratello di Francesco Vangeli.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Cristina Iannuzzi
Giornalista
Cristina Iannuzzi è nata a Castrovillari (Cs) il 05/10/1977.Vive a Vibo Valentia dal 1992. E' cresciuta  a pane e televisione. La sua attività inizia sin dagli anni giovanili a Rete Kalabria, prima come speaker, poi come conduttrice e successivamente come giornalista di cronaca e d'inchiesta.  Tra le sue trasmissioni di maggior successo figurano i reportage dalle zone alluvionate delle Marinate di Vibo Marina, dove è stata tra le prime ad arrivare e a lanciare le prime immagini e i  servizi sulla rivolta  degli extra comunitari di Rosarno. Negli anni he anche collaborato alla "Gazzetta del Sud" e ad alcuni  periodici locali. Le principali regole del suo lavoro quotidiano sul fronte dell'informazione sono  la ricerca delle verità e della notizia.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio