Il ricordo di Fabiana Luzzi a sei anni dalla tragedia

Ricorrono sei anni dal terribile femminicidio della giovane di Corigliano. Una commovente celebrazione in località Chiubica, dove accadde la tragedia

sabato 25 maggio 2019
07:25
Condividi

Tante rose bianche lasciate li, in silenzio, proprio dove sei anni fa si consumava il terribile femminicidio di Fabiana Luzzi, uccisa dal suo fidanzato che prima l’ha accoltellata e poi le ha dato fuoco.  È stato solo il rumore di un applauso composto, misto a lacrime nascoste sui volti, a rompere quel silenzio sacrale che ancora, a distanza di anni, ricorda quei terribili momenti. Aveva 16 anni Fabiana quando in quella campagna di contrada Chiubica, proprio all’ombra del bastione di Corigliano, il 24 maggio del 2013 si è dovuta arrendere davanti all’ennesima violenza del suo ragazzo.

Quel giovane, Davide Morrone, anche lui minorenne all’epoca dei fatti, adesso vive rinchiuso in un carcere dove deve scontare 18 anni di reclusione e di rieducazione sociale. L’efferatezza del suo gesto è stata abominevole prima 24 coltellate sul corpo di quella ragazza, che lo venerava, e poi come se non bastasse a violare la vita di Fabiana, le ha rovesciato addosso, mentre era agonizzante, una tanica di benzina e le ha dato fuoco. Sul luogo di quella tragedia sorge una piccola stele bianca, in messo agli agrumeti a perenne memoria di quanto accaduto e che non dovrebbe mai più succedere 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream