Alto Jonio, dal 2015 disabili senza una guida neuropsichiatrica

Nel distretto sanitario di Rossano, da due anni, i ragazzi disabili con ritardo nell’apprendimento sono senza una guida medica specializzata. Dopo la denuncia portata in parlamento dal deputato 5 stelle, Francesco Sapia, accanto ai giovani e alle famiglie si schiera anche l’Unione per la difesa dei consumatori

di Marco  Lefosse
venerdì 13 luglio 2018
12:50
3 condivisioni

I problemi dei ragazzi con disabilità e con ritardi nell’apprendimento  continuano a tenere banco nel territorio dello Jonio cosentino. Solo nel distretto sanitario di Rossano sono 200 i giovani disabili che dal 2015 si trovano senza una guida neuropsichiatrica. Già nelle settimane scorse era stato il deputato penta stellato Francesco Sapia a sollevare la questione in Parlamento, ma a dare manforte a questa battaglia sociale e civile contro un sistema sanitario regionale sordo rispetto alle istanze dei diversabili e delle loro famiglie c’è anche l’Unione per la difesa dei Consumatori che torna ad incalzare il commissario Scura ed il governatore Oliverio affinché riconoscano a questi ragazzi i diritti negati.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: