OK
Questo sito utilizza cookie di profilazione, propri o di altri siti, per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all´uso dei cookie.

Abramo, 400 lavoratori a rischio licenziamento

L’annuncio dei possibili e corposi licenziamenti da parte della Abramo Custumer Care qualora dovesse passare il decreto Dignità approntato dal governo, non ha colto di sorpresa i lavoratori che invitano, anzi, a rivedere il provvedimento

mercoledì 11 luglio 2018
14:10
2 condivisioni

Una doccia gelata quella comunicata ieri dall’Abramo Customer Care, azienda nel settore dei call center, che ha informato che qualora il decreto dignità del governo diventasse legge, non potendo trasformare in tempo indeterminato tutte le risorse che hanno superato il termine dei 24 mesi di contratto a termine, sarà costretto a licenziare, con ricadute importanti su tutto il territorio calabrese. Un allarme che i lavoratori in parte condividono ritenendo che il governo stia facendo il passo più lungo della gamba, seppur inseguendo l’obiettivo della lotta al precariato.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: