Volley, la squadra Unical vince il campionato nazionale universitario

Finale combattuta punto dopo punto con i pallavolisti del Cruc che hanno sbaragliato gli avversari di sempre del Siena. L’edizione di quest’anno si è svolta presso il Cus Cosenza

di Redazione
13 novembre 2019
18:33
13 condivisioni
Squadra Cruc Unical
Squadra Cruc Unical

Dopo gli importanti successi nel sand volley a giugno e nel podismo a Pescara lo scorso ottobre, continua la serie positiva del Circolo ricreativo dell’Università della Calabria con il meritato successo nel sesto campionato nazionale Anciu di volley indoor che si è svolto a Rende il 9 e 10 novembre 2019 negli impianti del Cus Cosenza. Al via 70 atleti provenienti dall’Università Politecnica delle Marche, Padova, Trento e Siena. A rappresentare il sud ancora una volta solo la squadra di pallavolo del CRUC, reduce dall’ottimo terzo posto conquistato nell’edizione 2018 dei campionati, svoltasi a Milano.

L’importanza dell’evento e le aspettative legate alla presenza di un gruppo tecnicamente molto valido e affiatato, hanno spinto il direttivo Cruc ad affidare la direzione tecnica della squadra a mister Marco Mari, allenatore di punta nel panorama del volley calabrese. Il team dell’Unical, potenziato per l’occasione da alcuni nuovi innesti, tra i quali spiccano Anna Cipparrone e Matteo Brindisi, ha effettuato un percorso netto nel girone di qualificazione senza lasciare un solo set agli avversari: vittorie per 2-0 contro Ancona (25-9, 25-18), Padova (25-12, 25-14), Trento (25-8, 25-12) e nel derby contro Cosenza 2 (25-18, 25-21). Domenica chiusura con una splendida e combattuta finale, punto a punto, contro gli avversari di sempre del Siena. I pallavolisti dell’Unical vincono in due set (25-21; 25-23) grazie alle straordinarie prestazioni individuali ed alla forza di un gruppo che, in campo e fuori, ha raggiunto grande maturità.

 

Premi ai migliori palleggiatori Cruc Unical

A coronare il successo corale della squadra, il premio come miglior giocatore della competizione ad Ivan Casaburi, capitano e palleggiatore d’eccezione. Il premio per la migliore giocatrice è invece stato vinto dalla palleggiatrice di Ancona Valentina Talarico.

Il presidente del Cruc Alessandro Sole, felice per questo ennesimo prestigioso trionfo, ha speso parole di gratitudine per gli atenei partecipanti, per il Cus Cosenza e per il suo presidente Marcello Fiore per aver ospitato l’evento negli impianti sportivi del campus, per Rocco Filippelli e tutta la volley Cosenza per la grande collaborazione offerta in tutte le fasi organizzative, per il presidente dell’Anciu Giuseppe La Sala e i componenti della Commissione volley Paola Bodio e Marco Pedemonte. Un ringraziamento speciale, infine, è stato rivolto all’intero gruppo di volley del Cruc, i veri artefici della buona riuscita della manifestazione: Alberta Aiello, Ilaria Bernabò, Eleonora Bozzo, Matteo Brindisi, Ivan Casaburi, Anna Cipparrone, Nicola Folino, Ernesto Giuffrida, Carmelo La Piana, Luca Le Pera, Eugenio Otranto, Andrea Passarino, Adriana Settino, Roberta Sgrò, Davide Spadafora, Francesco Valentini, Assunta Venneri e le new entry Stefano Adornato, Giuseppe e Roberto Circosta, Francesco Esposito, Anna Frascino, i mister Roberto Palermo e Antonio Vallotta, e gli indispensabili Agostino Baldino, Mariano Greco ed Eugenio Vite.

 

All’evento presente anche il neo rettore Nicola Leone, che ha trovato il tempo per un brevissimo passaggio durante la premiazione per complimentarsi con gli atleti in campo. Appuntamento l’anno prossimo (forse) a Trento.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio