SERIE C | Rende da urlo: al Lorenzon stende il Catanzaro

La squadra di Modesto si conferma regina dei derby. Decisivo il timbro dell’ex Gigliotti buttato nella mischia nel finale da Ciccio Modesto

di Alessio Bompasso
venerdì 21 settembre 2018
22:48
Condividi

Il Rende non sbaglia un derby. Non lo ha fatto mai lo scorso anno. Continua a non farlo in questa nuova stagione. I biancorossi stendono il Catanzaro nella prima straregionale che apre la seconda giornata di campionato. Decisiva la mossa di Ciccio Modesto che getta nella mischia Gigliotti e cambia il volto alla gara. È proprio l’ex giallorosso a punire gli Auteri boys e regalare il secondo successo di fila nel torneo. 


La cronaca


Buon avvio del Catanzaro che dopo 7’ centra un palo clamoroso con Fischnaller sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il Catanzaro non molla la presa ma con il passare dei minuti però il Rende recupera campo e poco a poco guadagna terreno, seppur, senza creare vere e proprie occasioni nitide da rete, costringe il Catanzaro a stare sulla difensiva.


Nella ripresa è sempre il Rende a tenere il pallino del gioco. Pronti via e Rossini va in gol con una giocata da urlo: colpo di tacco su cross di Blaze e pallone in fondo al sacco. L’arbitro però ha già fermato il gioco per offside e la magia del numero undici giallorosso è inutile. Poi sale in cattedra il Catanzaro che con Giannone e Kanoute mette i brividi alla retroguardia biancorossa. Modesto capisce che serve qualcosa di nuovo in campo e getta nella mischia Gigliotti al posto di Vivacqua. È la mossa che spacca il match perché il neo entrato fa cambiare marcia alla sua squadra e dopo un paio di tentativi andati a vuoto all’85 trova il gol partita. Al Lorenzon il Rende si conferma regina assoluta bei derby. Prima vittima di quest’anno il Catanzaro di Auteri.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: