SERIE C | I provvedimenti del Giudice sportivo: il Catanzaro perde un uomo, la Reggina due

I giallorossi dovranno fare a meno di Di Nunzio mentre gli amaranto giocheranno senza Bianchimano e De Francesco. Tutti squalificati per un turno

di Alessio Bompasso
martedì 28 novembre 2017
17:17
Condividi

Il Giudice Sportivo Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell'A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nelle sedute del 27 e 28 Novembre 2017 ha adottato i seguenti provvedimenti: 

 

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE  PARIGI GIACOMO (AKRAGAS) per aver volontariamente colpito con un calcio all'altezza del ginocchio un avversario, disinteressandosi del gioco.

 

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE 

CURCIO FELIPE (FIDELIS ANDRIA) per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.

ALLIEVI NICHOLAS (JUVE STABIA) per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale durante la gara

AYOUB ALADIN (MESTRE) per comportamento irriguardoso verso l'arbitro durante la gara.

CARLINI MASSIMILIANO (REGGIANA) per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.

GOMEZ GUIDO (RENATE) per aver colpito un avversario con una gomitata al volto 

 

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER ESPULSIONE

BARONI RICCARDO (LUCCHESE) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete senza ostacolo.

DI NUNZIO FRANCESCO (CATANZARO) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

MAIORINO PASQUALE (LIVORNO) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CAIDI NEBIL (TERAMO) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CALORE TOMASCH (TERAMO) per proteste verso l'arbitro e per condotta scorretta verso un avversario.

 

SQUALIFICA PER QUATTRO GARE EFFETTIVE 

MAZZONI LUCA (LIVORNO) perché, al termine della gara, assumeva comportamento offensivo e provocatorio nei confronti della tifoseria avversaria; il medesimo, rientrando negli spogliatoi, rivolgeva alla terna arbitrale reiterate frasi offensive e minacciose.

 

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’

GIORGIONE CARMINE (ALBINOLEFFE)

BIZZOTTO NICOLA (BASSANO VIRTUS)

KARKALIS FRANCESCO (BASSANO VIRTUS)

FANTACCI TOMMASO (PRATO)

MARTINELLI RICCARDO (PRATO)

GELONESE LUCA (SAMBENEDETTESE)

MEDURI FABIO (TRIESTINA)

BIANCHIMANO ANDREA (REGGINA)

DE FRANCESCO ALBERTO (REGGINA)

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: