Cosenza in Serie B? Anche se perde la finale playoff. Ecco perchè...

Le difficoltà legate a diversi club potrebbero portare ai ripescaggi tra i cadetti. Dopo le retrocesse il posto potrebbe essere riservato alla perdente di Pescara

di Alessio Bompasso
lunedì 11 giugno 2018
13:29
18 condivisioni

Tutti a Pescara. Lì dove verrà assegnato l’ultimo posto in palio in Serie B. Oppure no. Nel senso che chi, tra Cosenza e Siena, vincerà sicuramente volerà tra i cadetti. Ma anche chi perderà potrebbe ritrovarsi d’ufficio in seconda serie nazionale. L’idea non è affatto fantascientifica. Il perché è da rintracciare attorno al caos che sembrerebbe regnare tra molti club che dovrebbero comporre il prossimo campionato di Serie B.

 

Il condizionale è d’obbligo

Chi rischia di più è il Foggia. Il club pugliese è stato deferito per illecito amministrativo per non aver presentato in tempo utile le fideiussioni necessarie dopo aver sforato il “salary cup”. Nelle casse societarie non ci sarebbero i soldi per pagare entro il 20 giugno tutti gli stipendi. Motivi che potrebbero portare addirittura ad una fortissima penalizzazione nel campionato appena concluso e quindi alla retrocessione in C. Attenzione anche al Bari. Da  non sottovalutare la situazione del Palermo in caso di mancata promozione. Al pari di Cesena e Ascoli. Caos che, se non risolto, potrebbe spalancare le porte ai ripescaggi. E dopo le retrocesse (Ternana, Pro Vercelli e Novara) il Cosenza sarebbe in pole per un posto.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: