Sport e solidarietà, le vecchie glorie del calcio calabrese scendono in campo

VIDEO | Triangolare di beneficenza a Soverato con gli ex calciatori del Catanzaro, Crotone e Cosenza. Scopo dell'iniziativa: contribuire all'acquisto di un mezzo di trasporto per ragazzi speciali in carrozzina

di Rossella  Galati
27 luglio 2019
14:29
4 condivisioni

Riuscire ad acquistare un mezzo di trasporto da mettere a disposizione gratuitamente dei ragazzi speciali in carrozzina e delle loro famiglie. E’ questo il songo di Mino Mammolenti, 37enne con tetraparesi spastica, testimonial dell’iniziativa Mino’s Friends che grazie all’impegno dell’associazione La Casa del Sole di Isca sullo Ionio, si sta pian piano concretizzando. Da mesi infatti numerose associazioni di volontariato si sono mobilitate per avviare una raccolta fondi per l’acquisto del mezzo del costo di 21000, attraverso concerti, spettacoli teatrali e partite di calcio.

Tutti in campo

«Per parecchie persone con disabilità l’uscita è un’utopia – ha detto Mino – ma io credo che con questa iniziativa riusciremo a realizzare il sogno, non solo mio ma di tanti. In molti si sono mobilitati, artisti, sportivi, autorità, sindaci. Tutti hanno dimostrato che la Calabria ha un grande cuore». A rispondere all’appello dei volontari anche le vecchie glorie del Catanzaro, Crotone e Cosenza che sono scese in campo a Soverato, per dare il loro contributo con un triangolare di beneficenza. «Oggi è una giornata festiva per tutti – ha sottolineato Gigi de Rosa, ex calciatore del Cosenza – ci rilassiamo un po’, incontriamo gli amici, facciamo beneficenza». «Il calcio aiuta a unire – ha aggiunto Rosario Salerno, ex Crotone calcio – per me non ci sono sport più belli di questo». «Nonostante siano passati più di 40 anni noi ci ritroviamo spesso per iniziative del genere – ha detto Enrico Nicolini,  ex calciatore Catanzaro – siamo veramente un gruppo molto affiatato e molto unito».

Verso l'obiettivo

Un gruppo affiatato che, tra un abbraccio e un rigore, ha regalato un bel momento di sport e solidarietà. «Siccome hanno visto che c’è grande entusiasmo vogliono ancora sentirsi coinvolti nel progetto, magari in autunno, e organizzare qualche altro evento tutti insieme – ha affermato Emma Sigillò dell’associazione La Casa del sole che  a  proposito della raccolta fondi ha aggiunto -  il percorso è ancora imponente e ne approfittiamo per sensibilizzare tutti a contribuire. Siamo certi che con il cuore  e con l’aiuto di chi vorrà aiutarci  ce la faremo». All'iniziativa erano presenti anche il sindaco di Isca sullo Ionio Vincenzo Mirarchi, il consigliere comunale e provinciale Marziale Battaglia e Peppe Chiaravalloti, tra i promotori del progetto.

 

 

 

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio