Cosenza, finale playoff: caos tagliandi e vecchie storie di striscioni rubati

Store del San Vito-Marulla preso d'assalto per sottoscrivere la tessera del tifoso. Potrebbe essere necessaria per comprare il biglietto

di Salvatore Bruno
martedì 12 giugno 2018
21:06
12 condivisioni

Il Gruppo Operativo di Sicurezza è convocato nella questura di Pescara per le ore 16 di domani 13 giugno. Dovrà stabilire le regole da seguire per la vendita dei tagliandi e l’assegnazione dei settori dello stadio Adriatico in vista della finale playoff di sabato. I biglietti dunque non saranno disponibili prima, anche se tanti sostenitore silani si sono già organizzati per partire alla volta della città abruzzese, prenotando mezzi di trasporto e posti letto, correndo il rischio di rimanere senza ticket.

Quello striscione rubato al San Vito

A preoccupare le autorità, tra l'altro, c'è il rapporto non proprio idilliaco tra le tifoserie del Cosenza e del Pescara. Le ruggini risalgono alla stagione 96/97. I più assidui e storici frequentatori della curva sud ricorderanno certamente l’episodio del furto di uno stendardo messo in atto dai supporters rossoblù nel corso di un Cosenza-Pescara terminato con il risultato di 1-1. Nel match di ritorno, a maggio del 1997, i tifosi abruzzesi tentarono di riprendersi lo striscione rubato con un blitz di una trentina di tifosi verso il settore ospiti, subito bloccato dalla polizia. Gli agenti però, decisero comunque di recuperare essi stessi quel drappo per restituirlo ai legittimi proprietari. Ma dopo la riconsegna ecco la beffa: si trattava di una copia esatta dell’originale recante però la scritta fac-simile.

Boom di tessere del tifoso

Lo store dello stadio San Vito-Marulla è stato letteralmente preso d’assalto: decine di persone si sono messe in coda per sottoscrivere la tessera del tifoso il cui possesso potrebbe essere obbligatorio per acquistare il prezioso tagliando della finale playoff.

 

LEGGI ANCHE:Finale playoff, la grande attesa dei tifosi del Cosenza

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: