Catanzaro stangato dal giudice sportivo

Tre giornate di squalifica a Sanderra e Calvarese

di Alessio Bompasso
mercoledì 25 marzo 2015
17:05
Condividi

CATANZARO - Oltre al danno la beffa. O forse sarebbe più indicato dire, oltre alla beffa, il danno. Perché la beffa il Catanzaro l’ha beccata in campo contro la Salernitana con il gol al 95’ firmato da Cristea. Il danno, al club giallorosso, lo ha riservato, invece, il Giudice sportivo. Pesantissimi i provvedimenti comminati alla formazione dei tre colli basati sul referto del Signor Baroni di Firenze, arbitro del match contro la capolista.


La società del presidente Cosentino viene multata di 2000 euro, ma l’ammenda, l’ennesima piovuta sull’Uesse, è solo la punta dell’iceberg. Ben più gravi le tre giornate di squalifica assegnate a Stefano Sanderra. Stando al dispositivo, il trainer giallorosso paga a caro prezzo “frasi gravemente offensive proferite all’arbitro”. Per rivederlo in panchina bisognerà aspettare il 19 aprile quando il Catanzaro andrà a far visita alla Casertana. Stessa motivazione, e stesso provvedimento, per Eugenio Calvarese. Anche per lui, le prossime tre gare di campionato saranno visibili solo dalla tribuna. Troppi cartellini gialli, invece, fermeranno per un turno Andrea Russotto. Una giornata di stop anche per Papini del Lecce, prossimo avversario delle aquile catanzaresi.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Alessio Bompasso
Giornalista
Alessio Bompasso è nato il 2 agosto del 1983 a Vibo Valentia. Da “grande” sognava di fare il giornalista ed entrare nelle case dei calabresi per raccontare le notizie giornaliere. Il sogno si è trasformato in realtà, approdando a Rete Kalabria (ora LaC) nel 2008. Il suo appeal da “normal person” lo rende tra i più apprezzati anchorman calabresi. Non ama prendersi troppo sul serio, ma quando si parla di sport si trasforma in una “macchina da guerra” (questo è il suo soprannome nell’ambiente). Sorriso smagliante e ritmo tambureggiante, le sue armi principali. Cocciuto e puntiglioso, i suoi difetti. Calcio e pallavolo, i suoi punti di forza ( ha  praticato entrambe le discipline ma non è mai stato un fenomeno, da li la scelta, più azzeccata, di raccontare lo sport attraverso le colonne di un quotidiano o le immagini della Tv). Ama le statistiche e nei suoi articoli non disdegna di inserirle qua e là. Dal 2013 è corrispondente sportivo, dalla provincia di Vibo Valentia, per la “Gazzetta del Sud”. Ha avuto il pregio e l’onore di ricevere parecchi riconoscimenti in giro per la Calabria, ma, il suo premio più importante lo ritira ogni giorno, entrando, in punta di piedi, nelle case dei calabresi. Come sognava di fare da “grande”. Mail: bompasso@lactv.it
COMMENTI

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: