A rischio la Serie A per Chievo e Parma: Crotone spera

Sono varie le ipotesi che potrebbero interessare i due club accusati dalla Procura della Figc di plusvalenze di calciatori, i veronesi, e gli emiliani di illecito sportivo. E intanto la squadra pitagorica spera in una riammissione nel massimo campionato calcistico, qualora ci fosse una condanna

di Giuseppe Laratta
lunedì 16 luglio 2018
13:22
13 condivisioni

Retrocessione in serie B, maxi multa, oppure permanenza in serie A con la decurtazione di punti. Sono queste le varie ipotesi, secondo quanto riporta l'Agi, che potrebbero colpire Parma e Chievo domani in occasione dell'udienza presso il Tribunale Nazionale Federale della Federcalcio. La società emiliana è accusata dalla Procura della Figc di illecito sportivo, quella veronese di plusvalenza fittizie.

Il Chievo è accusato dalla Procura federale di aver effettuato lo scambio con il Cesena di trenta calciatori e da qui sarebbero generate plusvalenze fittizie per oltre 25 milioni di euro, stando all'accusa della Procura federale. Diversa l'accusa mossa dal Procuratore della Federcalcio Giuseppe Pecoraro nei confronti del Parma: al centro della vicenda ci sarebbe l'attaccante Emanuele Calaiò, accusato di aver violato l'articolo 7, commi 1 e 2 del Codice di giustizia sportiva. In particolare, quattro giorni prima dell'incontro del 19 maggio scorso valevole per la serie B tra Spezia - società nella quale ha militato fino al 2016 - e Parma, il giocatore avrebbe inviato alcuni messaggi tramite l'app Whatsapp a due colleghi avversari liguri, Filippo De Col e Claudio Terzi per un minor impegno agonistico. Il tutto era finalizzato alla promozione del Parma in serie A. La gara finì 2 a 0 per la squadra parmense e automaticamente, grazie al pareggio tra Foggia e Frosinone, è stata promossa in Serie A.

In tutto questo c'è il Crotone che si costituirà nel processo sportivo come terzo interessato, e che ha già richiesto una riammissione nella massima serie qualora i veronesi fossero condannati. Per i rossoblu, intanto, è iniziato il ritiro a Villaggio Baffa, in Sila. Sono state inoltre annunciate le prime due amichevoli della stagione, che si giocheranno a Cotronei contro il Rocca di Neto e la Caccurese, rispettivamente sabato 21 e martedì 24 luglio.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Giuseppe Laratta
Giornalista
Giornalista pubblicista dal 2015, inizia a muovere i primi passi a 16 anni approdando a Radio Studio 97, emittente radiofonica a copertura provinciale, in qualità di regista, speaker e dj, con una collaborazione durata dal 2004 al 2017. Nel 2011, grazie a un tirocinio universitario, inizia un percorso con l'Arteria Music Label, etichetta discografica indipendente di Bologna, dove cura la parte social, i contatti con gli artisti, e la redazione di articoli promozionali delle produzioni musicali. Nel gennaio del 2013, dopo la parentesi universitaria, rientra nella sua Crotone dove intraprende l'attività giornalistica a Esperia Tv, emittente televisiva a copertura regionale, per due anni, nei quali ottiene il patentino di giornalista pubblicista, iscrivendosi all'apposito albo nel luglio del 2015. Nel 2016 cura i rapporti con la stampa per il candidato e futuro sindaco pitagorico Ugo Pugliese; nello stesso anno inizia a collaborare con le testate locali CrotoneOk e il Rossoblu – conclusa a dicembre 2017 – e con Il Quotidiano del Sud, che continua ancora. Nel gennaio 2018 entra a far parte della redazione di LaC News 24 come corrispondente da Crotone e provincia. Ha una grande passione per la musica, la lettura, e suona il pianoforte dall'età di 14 anni.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: