Sold out all'Acquario di Cosenza per il tributo a Fabrizio De Andrè

VIDEO | La stagione del teatro apre con uno spettacolo dedicato al cantautore genovese nel ventennale della scomparsa

di Salvatore Bruno
sabato 12 gennaio 2019
13:00
110 condivisioni

Anche a Cosenza si è celebrato un tributo a Fabrizio De Andrè, a vent'anni dalla sua scomparsa, datata 11 gennaio 1999. Tutto esaurito al Teatro dell’Acquario per lo spettacolo di apertura della stagione di prosa, dedicato proprio alla figura del cantautore genovese. Proposti alcuni tra i suoi brani più conosciuti, come La canzone di Marinella, Il pescatore, Rimini, Via del Campo, ma anche aneddoti, immagini evocative, letture di stralci scritti dallo stesso De Andrè.

Messaggio di ringraziamento di Dori Ghezzi

Sul palco, per la serata intitolata Gli arcobaleni di altri mondi intorno a Fabrizio De André in replica anche sabato 12 gennaio, si sono alternati Sasà Calabrese (chitarra e voce), Daniele Moraca (chitarra, armonica e voce), Roberto Risorto (pianoforte), Danilo Chiarella (basso elettrico), Checco Pallone (percussioni, tamburi a cornice), Massimo Garritano (Bouzouki, Lap Steel) e Gaspare Tancredi (chitarra e voce). Al gruppo è giunta anche una lettera di ringraziamento da parte di Dori Ghezzi.


«Carissimi – ha scritto la cantante e compagna di De Andrè nella vita – è sempre per me un grande piacere ricevere vostre notizie e sapere dei vostri concerti. Sono felice di leggere ancora una volta del vostro sincero entusiasmo, della vostra passione per Fabrizio e per le sue opere. Desidero, con queste righe, esprimervi la mia più sincera e profonda gratitudine e augurarvi in che si continui a rimanere tutti insieme a Fabrizio per tanti e tanti anni ancora». Nelle immagini l’esecuzione di Bocca di Rosa.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: