Le invasioni di Cosenza all'ombra del centro storico -VIDEO

Dente e Guido Catalano aprono la kermesse con il loro show nei pressi della Cattedrale. Attesa per l'arrivo di Rocco Papaleo

di Salvatore Bruno
martedì 17 luglio 2018
12:44
6 condivisioni

La poetica ironica e graffiante di Guido Catalano ed il talento artistico di Dente, cantautore dal linguaggio raffinato, hanno ufficialmente aperto la ventesima edizione del Festival delle Invasioni a Cosenza, di cui si era già avuto un primo assaggio con la Notte della Luna, prologo della kermesse organizzata dall’amministrazione di Palazzo dei Bruzi con il contributo della Regione.

Contemporaneamente insieme con Dente e Catalano

Davanti la Cattedrale lo spettacolo Contemporaneamente insieme, non ha deluso le attese. Catalano, noto al grande pubblico anche per la sua rubrica settimanale nel programma di Radio 2 Caterpillar, è un talento letterario autore di pubblicazioni di successo tra le quali D’amore si muore ma io no e Ogni volta che mi baci muore un nazista, entrambe edite da Rizzoli. La poesia dell’autore torinese incrocia la chitarra del cantautore emiliano Dente, ed il risultato è uno show decisamente originale.

Concerto dei Calexico

La serata è poi proseguita in Piazza XV marzo con il concerto di Calexico. Nella musica della band di Tucson si respirano le atmosfere dell’Arizona, contaminate dalla lingua ispanica e dalle tonalità messicane evidenti soprattutto nel suono della tromba e delle maracas. Adesso toccherà al gruppo funk jazz dei Calibro 35 e agli Yombe sempre nel centro storico. Il 18 luglio arriva Rocco Papaleo.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: