Cosenza, chiude la stagione del More (VIDEO)

Il bilancio tracciato dal direttore artistico Settimio Pisano nell'ambito della giornata conclusiva del cartellone messo in campo da Scena Verticale in collaborazione con il Comune

di Salvatore Bruno
martedì 20 marzo 2018
13:03
Condividi

Piccola società disoccupata, messo in scena al Teatro Morelli di Cosenza dalla compagnia piemontese Acti Teatri Indipendenti per la regia di Beppe Rosso, è un affresco della società moderna, alle prese con il conflitto generazionale tra i giovani che faticano ad entrare nel mondo del lavoro e gli anziani costretti a rimandare il momento della pensione. Dalla traduzione di un testo francese di Remi De Vos, i personaggi della commedia, interpretati, oltre che dallo stesso regista, anche da Barbara Mazzi e Ture Magro, si dibattono in una lotta senza esclusione di colpi per conservare o trovare un impiego, in un contesto nel quale, tra slanci d’amore, ingenuità e momenti di grande illusione, vengono rappresentate tutte le figure della sfera occupazione: il precario, il senza lavoro, il freelance, l’occupato a tempo indeterminato e quello in via di licenziamento.

Pisano: «Offerto uno spaccato del miglior teatro contemporaneo»

Piccola Società Disoccupata è lo spettacolo di chiusura della stagione del More, il cartellone di teatro contemporaneo promosso da Scena Verticale in partenariato con il comune di Cosenza, e diretto da Dario De Luca. Settimio Pisano, direttore organizzativo della stagione, traccia un bilancio.

Salvatore Bruno

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: