La storia di don Puglisi in scena a Soverato il 25 maggio

“Ti racconto 3 P, padre Pino Puglisi” è lo spettacolo di Antonio Pittelli, scritto su input di mons. Vincenzo Bertolone, postulatore della causa di beatificazione del sacerdote di Brancaccio

di Rossella  Galati
sabato 19 maggio 2018
12:33
25 condivisioni
Don Puglisi
Don Puglisi

Aveva fiducia nei giovani e li invitava a custodire e coltivare i semi del bene, don Pino Puglisi, il sacerdote di Brancaccio ucciso dalla mafia nel 1993 verrà ricordato al teatro comunale di Soverato il prossimo 25 maggio, a 5 anni esatti dalla sua beatificazione, grazie alla Compagnia dei Sognattori che su input dell'arcivescovo di Catanzaro Squillace, monsignor Vincenzo Bertolone postulatore della causa di beatificazione, proporrà una esperienza di docu-teatro, ideata e diretta da Antonio Pittelli, dal titolo "Ti racconto 3 p, padre Pino Puglisi". Una rappresentazione che si preannuncia intensa per i contenuti e il messaggio, che presto verrà proposta alle scuole e alle parrocchie calabresi.

Il cast

Ad interpretare quel sorriso che fece paura a cosa nostra sarà Salvatore Gualtieri, la voce narrante sarà quella di Rosanna Basanisi, Rosanna Corradino vestirà i panni di suol Carolina Iavazzo. Leo Leto sarà l'oste, Antonio Pittelli sarà invece Pippo De Pasquela, Menotti Ranieri Pino Martinez, Gianni Sangiuliano la voce fuori scena. Gregorio Porcaro sarà interpretato da Francesco Tropea, con la partecipazione di Gianluca Chiera nel ruolo del cantastorie. La scenografia è curata da Maria Tropea, i costumi sono di Anna Amadori, realizzazione scenica di Gianni Sangiuliano e Franco Papini, audio Caterina Gualtieri e luci Saverio Tirinato.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: