Dimissioni primari di Vibo, la Sculco: 'Momento difficile per tutti gli operatori sanitari in Calabria'

La consigliera regionale di Calabria in Rete esprime la sua solidarietà ai primari dello Jazzolino di Vibo Valentia che oggi hanno annunciato le dimissioni in polemica con il decreto Scura. Preoccupazioni condivise in tutta la Calabria, ribadisce la Sculco, che torna a chiedere un passo indiestro del commissario

venerdì 11 marzo 2016
20:03
Condividi

"Esprimo solidarietà ai primari di Vibo Valentia che hanno scelto di protestare contro decisioni inique e penalizzanti. Si tratta di una scelta coraggiosa che scaturisce evidentemente da un disagio profondo che va ascoltato e che denuncia una situazione intollerabile.  Ed esprimo solidarietà, in questi difficili momenti, a tutti gli operatori sanitari della Calabria costretti a sobbarcarsi turni di lavoro disperati per garantire assistenza e prestazioni. La sanità in ogni città della Calabria - afferma la consigliera regionale di Calabria in Rete Flora Sculco -  è nel caos. In queste condizioni di non governo del settore non si può andare avanti. Bisogna assolutamente trovare il modo di riattivare la condivisione delle scelte e l’urgenza di assumere atti soltanto dopo l’ascolto dei bisogni di sanità di ogni territorio".

 

"E’ urgente - conclude la consigliera regionale -  superare questo stallo preoccupante che desta allarme e disorienta i cittadini e restituire al sistema sanitario regionale la serenità senza cui il diritto alla salute è vanificato. E’ necessario un passo indietro della Struttura commissariale rispetto alle prerogative costituzionali della Regione che a partire dal Consiglio regionale del 24 marzo deve poter esercitare le sue competenze e riattivare il dialogo con i soggetti che si occupano di sanità in tutta la Calabria".

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
COMMENTI

guarda i nostri live stream