Sanità, sulle assunzioni è scontro tra Cotticelli e il suo vice

Secondo quanto riporta la Gazzetta del Sud tra il commissario e Thomas Schael ci sarebbero delle divergenze su modalità e costi di reclutamento del personale

di Redazione
domenica 14 aprile 2019
09:36
9 condivisioni
Schael e Cotticelli
Schael e Cotticelli

La questione assunzioni nella sanità calabrese continua a tenere banco. Dopo che lunedì scorso il vice commissario straordinario alla sanità, Thomas Schael, aveva incontrato i vertici delle aziende sanitarie e ospedaliere per discutere proprio dei problemi legati al personale, arriva la notizia secondo cui sarebbero emerse delle divergenze con il generale Cotticelli proprio in merito alle soluzioni trovate durante la riunione.

 

A riportarlo la Gazzetta del Sud, secondo la quale il commissario non avrebbe gradito l’apertura ad assumere il più possibile e a fare ricorso allo scorrimento delle graduatorie nel caso in cui non fosse possibile bandire nuovi concorsi.


A detta di Cotticelli, infatti, la scelta di assumere personale prima che scatti la tagliola del blocco del turn over non terrebbe conto della copertura finanziaria. Altro nodo da sciogliere è quello dei precari che, con lo scorrimento delle graduatorie, si potrebbero ritrovare senza lavoro dopo aver prestato servizio per anni. I dubbi di Cotticelli sarebbero legati in particolare a possibili disordini di carattere sociale che scaturirebbero dalla scelta.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: