Hospice, la dignità del paziente oltre la degenza: la storia di Santina

VIDEO | Francesca Dalmastri, responsabile del Sant'Andrea Hospice, sarà ospite della nuova puntata della rubrica di LaC Tv in onda domani, 6 febbraio, alle 13.30 e alle 20.00. 

di Rossella  Galati
5 febbraio 2019
12:05
774 condivisioni
Santina
Santina

Tiene stretta la sua bambola Santina. L'ha chiamata Vita, quasi a volersi aggrappare a lei con tutte le sue forze. Ha 60 anni e da circa 1 mese è ospite del sant'Andrea Hospice, gestito dalla fondazione Villa della Fraternità Onlus, una struttura a Sant'Andrea Apostolo dello Ionio, in provincia di Catanzaro, che si occupa di anziani dal 1961. Dal 2017 in regime di convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale accoglie i pazienti in un momento molto difficile della loro vita. Si tratta di persone affette da patologie evolutive irreversibili, che non rispondono più alle terapie curative ordinarie, per le quali non esistono trattamenti risolutivi.

 

«Questa realtà nasce nel 2010 quando la Fondazione ha deciso di trasformare una parte del centro medico esistente in struttura residenziale per le cure palliative - spiega Maria Caterina Voci, responsabile amministrativa della Fondazione Villa della Fraterinità - rispondendo ad una esigenza del territorio che all'epoca non era ancora soddisfatta. Non c'erano infatti hospice nella provincia di Catanzaro e non ci sono stati fino al 2017 quando sono stati autorizzati e accreditati due hospice nella nostra provincia».

La vita nell'hospice

Vivere nell'hospice vuol dire mettere al centro la dignità della persone, ricevere un appropriato sostegno medico ma anche un supporto psicologico e spirituale rivolto al paziente e alla sua famiglia. Ce lo conferma anche Angelo Talarico, cognato di Santina che con amore e attenzione si prende cura di lei ogni giorno. «Grazie a questa struttura lei è rinata. Siamo tutti contenti in famiglia. C'è una equipe eccezionale. Abbiamo avuto Santina a casa per due mesi - racconta Angelo - ma era diventato difficile gestirla. Quando io avevo 20 anni lei ne aveva 18. Siamo cresciuti insieme. E ora non so se è mia cognata o mia figlia. Sono andato in pensione all'inizio dell'anno, ho anticipato la pensione per lei, per starle vicino. Non la lascio mai da sola».

 

Di hospice e di cure palliative si parlerà nella nuova puntata di LaC Salute dal titolo "Hospice, oltre la degenza", in onda domani mercoledì 6 febbraio alle 13.30 e alle 20.00 su LaC Tv canale 19. Insieme alla responsabile del Sant’Andrea Hospice, medico palliativista, oltre a raccontare la storia di Santina, si affronteranno tutti gli aspetti legati all'hospice, dai riferimenti normativi all'importanza della formazione passando per una giusta informazione utile per superare i pregiudizi e promuovere la conoscenza di questo tipo di cure nella popolazione. 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio