«Mancano anestetisti a Vibo», i pazienti scrivono a Salvini

I degenti inviano il loro messaggio al ministro dell’Interno tramite Facebook. «Siamo stanchi psicologicamente e fisicamente»

di Redazione
venerdì 20 luglio 2018
11:14
185 condivisioni

Hanno deciso di rivolgersi al ministro dell'Interno Matteo Salvini alcuni degenti del reparto di ortopedia dell'ospedale "Jazzolino" di Vibo Valentia, stanchi dei continui rinvii degli interventi cui devono essere sottoposti a causa della carenza di anestesisti.
I pazienti, pur riconoscendo «la professionalità del personale in servizio», affermano di essere «stanchi della situazione che si registra nel nosocomio vibonese. Per giorni - aggiungono - non ci hanno saputo fornire certezze in ordine alle date degli interventi e così ci siamo ritrovati ad attendere anche due settimane stando a letto ed assumendo ripetutamente farmaci antidolorifici. Siamo stanchi psicologicamente e fisicamente».
Il direttore sanitario dell'Asp, Michelangelo Miceli, ha riferito che «la situazione attuale di sofferenza si è determinata a causa di una serie negativa di eventi: dei cinque anestesisti che erano in servizio ne sono rimasti soltanto due, perché gli altri si sono trasferiti in altri ospedali».

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: