Fusione Pugliese-Mater Domini, nuovo rinvio

La ratifica dell'accordo preliminare sull'istituzione della nuova azienda è stata ancora rinviata. Si dovrà lavorare ad un nuovo testo

di Luana  Costa
giovedì 26 aprile 2018
15:51
1 condivisioni

Un nuovo rinvio, questa volta di quindici giorni, ha segnato ancora il tavolo riunito questa mattina per portare a termine il processo d'integrazione tra l'azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio e il policnico Mater Domini di Catanzaro. I termini dell'accordo portato in discussione stamane sono stati, infatti, ritenuti troppo stringenti.

 

Tra quindici giorni il rettore dell'università Magna Grecia Giovambattista De Sarro, il commissario straordinario alla sanità Massimo Scura e il delegato del governatore Franco Pacenza saranno nuovamente al lavoro per redigere un testo dalle maglie più larghe, studiato appositamente per evitare i veti incrociati che vertono essenzialmente sul numero delle unità operative e dei relativi primariati che dovranno confluire nella nuova azienda.

 

Parallelamente, si tenta di accellerare anche l'iter di approvazione delle legge regionale, che dovrà isituire il nuovo soggetto giuridico e che a cascata farà da cornice al protocollo d'intesa che disciplinerà i rapporti tra l'Università e la Regione. Per l'8 maggio è stato fissato un incontro tra i consiglieri regionali dell'area centrale della Calabria e il delegato del governatore alle materie sanitarie Franco Pacenza per definire la proposta di legge regionale che sarà presentata in Consiglio dalla giunta per coagulare la più ampia condivisione.

 

Luana Costa

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: