Neonatologia Lamezia, le precisazioni dell'Asp

L’Azienda Sanitaria in risposta ad un nostro articolo e servizio televisivo replica spiegando che le prestazioni esterne sono riprese e a breve arriveranno nuovi medici

 

venerdì 12 aprile 2019
13:44
Condividi

Riceviamo le precisazioni dell'Asp in merito al nostro articolo "Lamezia, nel reparto di Neonatologia mancano medici, infermieri e.. garze" e pubblichiamo integralmente:

-------

In riferimeto al servizio in oggetto, trasmesso ieri 10/4 dalla vostra emittente, in cui si è  dato spazio allo sfogo di una anonima puerpera che, pur riconoscendo il "valore  professionale e umano di chi lavora all’interno del reparto”, lamenta “un’oggettiva situazione di carenze che porta a difficoltà anche nella copertura dei turni”, intendiamo precisare che purtroppo in tutta Italia la pediatria è una delle discipline più colpite dalla grave  carenze di medici specialisti.  

 

I dati Eurostat 2016 dimostrano che il numero dei pediatri italiani (circa 28,34 / 100.000 abitanti) non è diverso dal numero medio europeo, ma solo in Italia esiste la pediatria di libera scelta, come servizio offerto in  convenzione. La pediatria di libera scelta attrae i neo-specialisti in Pediatria, perché è meglio retribuito, consente orari di lavoro limitati esclusivamente alle ore diurne dei giorni feriali e comporta un rischio professionale molto inferiore di quello dei colleghi ospedalieri impegnati in sala parto, in terapia intensiva o in pronto soccorso.

 

 

Negli ultimi mesi i Dirigenti medici, che pure erano stati assunti a tempo determinato nella nostra Struttura semplice dipartimentale si sono dimessi, perché vincitori di incarichi a tempo indeterminato presso altre strutture pubbliche.

 

L’ASP ha già provveduto a deliberare la formazione di una graduatoria per incarichi e supplenze In Neonatologia e in Pediatria e la commissione esaminatrice è già stata nominata, dunque nei prossimi giorni la carenza dell’organico medico sarà risolta.

 

Grazie alla collaborazione dei Neonatologi e dei Pediatri in servizio, anche ricorrendo a prestazioni aggiuntive, abbiamo potuto garantire ininterrottamente: l’assistenza in Sala Parto, ai neonati degenti accanto al letto della mamma nel settore Nido e ai neonati ricoverati in Patologia Neonatale, abbiamo continuato a ricoverare anche neonati provenienti da ospedali limitrofi o dal proprio domicilio ed abbiamo erogato ininterrottamente le prestazioni ambulatoriali di visita neonatologica.

 

Le prestazioni di ecografia pediatrica  per esterni, che nell’ultimo anno ha conoscito un incremento del 200% ed eroga prestazioni a molti neonati, lattanti e bambini anche di altre province, con nostro grave disappunto erano state interrotte nelle ultime due settimane del mese di marzo, ma è ripresa a far data dal 1 aprile.

 

Per quanto concerne poi le presunte carenze di materiale di consumo, si precisa che l’alcool sia etlico che denaturato non è un disinfettante e pertanto non viene richiesto per quest’uso e che non si è mai registrata carenza nelle forniture di garza.    

----------

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: