Welfare, Gallo-Guccione: «Accelerare le procedure»

I consiglieri regionali: «La Giunta eviti la paralisi del sistema dell'assistenza a disabili, minori e anziani»

lunedì 23 luglio 2018
16:41
Condividi

«Dopo le bocciature giudiziarie incassate da Tar e Consiglio di Stato, e dopo le censure politiche bipartisan messe nero su bianco dalla Terza commissione consiliare regionale, la Giunta regionale ha una sola strada da imboccare per evitare la paralisi del sistema dell'assistenza a disabili, minori e anziani: velocizzare le procedure». Lo hanno chiesto in mattinata i consiglieri regionali Gianluca Gallo e Carlo Guccione, incontrando i vertici del Dipartimento Politiche Sociali.

«Insieme al collega Guccione - spiega Gallo - abbiamo voluto verificare di persona lo stato di attuazione della spesa in relazione al welfare, dopo che la giunta regionale ha deciso di richiedere ai Comuni capiambito la restituzione delle somme in precedenza loro erogate per far fronte ai compiti disegnati con la deformante riforma del welfare, letteralmente cancellata dalle sentenze della magistratura e dalle critiche politiche ed istituzionali». Da quanto emerso, rimarca il capogruppo della Cdl «si evince che gli unici ambiti ad aver gia' proceduto alla restituzione siano stati quelli di Trebisacce, Soverato e Mesoraca. Sarebbero invece in fase di definizione le pratiche avviate dai Comuni di Taurianova, Polistena e Villa San Giovanni».

 

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: