Sciolto per mafia il Comune di Careri

Emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata. Decade il sindaco Giuseppe Giugno

di Ilario  Balì
giovedì 10 gennaio 2019
21:47
19 condivisioni

Il Consiglio dei Ministri, terminato pochi minuti fa, su richiesta del Ministro Matteo Salvini ha sciolto per mafia il Comune di Careri, nella Locride. All’esito degli accertamenti della commissione d’accesso, sono emerse dunque forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata. Decade il sindaco Giuseppe Giugno, eletto nel 2014 a capo di una lista civica. La gestione del Comune sarà affidata per 18 mesi alla commissione straordinaria.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Ilario  Balì
Giornalista
Trentatre anni, giornalista con una laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria. Sin da ragazzo il suo interesse è stato rivolto al giornalismo e alla comunicazione. A fine 2004 ha sostenuto il tirocinio universitario presso l’ufficio stampa del Comune di Reggio Calabria. Il contatto con un quotidiano vero e proprio nel 2006, da collaboratore con Calabria Ora (poi L'Ora della Calabria). La collaborazione si è intensificata dal 2010 fino alla chiusura (giugno 2014), periodo nel corso del quale alla normale attività di collaboratore è seguita quella di redattore. Da settembre 2015 a maggio 2016 ha collaborato come pagellista per la testata calciomercato.it. Da ottobre 2016 a maggio 2017 ha ricoperto l’incarico di redattore nel quotidiano regionale Cronache delle Calabrie, diretto da Paolo Guzzanti.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream