Rinviata la resa dei conti nella maggioranza. Si aspetta l'assemblea nazionale del Pd

Bloccato anche il progetto di gruppo autonomo al quale stanno lavorando da tempo Guccione e Ciconte. Anche alla Conferenza dei capigruppo calma apparente. Il Consiglio si riunirà il 13 luglio per surrogare Mangialavori con Parente. L'organismo ha condiviso il parere degli uffici

di Riccardo Tripepi
martedì 3 luglio 2018
21:10
1 condivisioni

Tutto fermo in Consiglio regionale. O quasi. La maggioranza di centrosinistra che sembrava pronta a saltare dopo l’ennesima (la settima su otto sedute) riunione di Consiglio regionale in cui non era riuscita a tenere il numero legale prova a serrare le fila. Così come si è bloccato per un po’ il progetto di  Mario  Oliverio che sembrava pronto quasi ad annunciare la realizzazione di una grande coalizione realizzata su un nuovo civismo.

 

Le vicende di politica nazionale hanno preso il sopravvento. Si teme per possibili politiche antimeridionali del governo Lega-Cinque Stelle e si inizia a dubitare sulla sua seduta. L’ennesima sberla rimediata dal Pd ai ballottaggi ha imposto una riduzione della litigiosità interna e il partito calabrese è praticamente entrato in stand-by in attesa dell’Assemblea nazionale del prossimo 7 luglio. Perfino i più guerrafondai come Carlo Guccione e Enzo Ciconte, almeno per il momento, hanno sospeso l’ipotesi di uscire dal gruppo del Pd per formarne uno autonomo. Un primo passo verso la resa dei conti con il governatore Oliverio che potrebbe arrivare nel momento in cui il gruppo dei malpancisti dovese decidere per lo strappo. Tra i consiglieri più critici, oltre Guccione e Cionte, ci sono anche Tonino Scalzo, Mimmetto Battaglia e Giuseppe Giudiceandrea.

 

Anche il centrodestra si trova a vivere una situazione analoga. La riorganizzazione che Silvio Berlusconi vuole fare all’interno di Forza Italia procede a rilento anche in relazione ai continui mutamenti dello scenario nazionale. Anche in questo caso, dunque, i dissidenti azzurri sul territorio calabrese hanno rinfoderato l’ascia di guerra in attesa di tempi migliori.

Se ne è avuto plastica dimostrazione in occasione della riunione della Conferenza dei capigruppo che ha programmato la calendarizzazione dei lavori per il mese di luglio. La massima Assemblea elettiva calabrese tornerà a riunirsi il prossimo 13 luglio per approvare la surroga di Giuseppe Mangialavori eletto al Senato con Claudio Parente. Niente da fare per le pretese di Gianpaolo Chiappetta. Il suo ricorso è stato esaminato anche dall’Ufficio di presidenza e dalla Conferenza dei capigruppo che hanno avallato la decisione degli uffici e quindi per l’ingresso di Parente. A Chiappetta non rimane altro che rivolgersi alla Magistratura ordinaria. All’ordine del giorno anche il rendiconto del Consiglio, documento contabile di fondamentale importanza per il proseguo dell’attività di palazzo Campanella. La maggioranza, in questo caso, sembra avere l’intenzione di mantenere i ranghi compatti e rimandare la resa dei conti almeno di qualche settimana.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Riccardo Tripepi
Giornalista
Riccardo Tripepi, avvocato del foro di Reggio Calabria e giornalista pubblicista, collabora da oltre venti anni con periodici e quotidiani, locali e nazionali, occupandosi prevalentemente di politica regionale, cronaca sindacale e dei principali eventi calabresi. Dal 2007, da giornalista accreditato, racconta la cronaca istituzionale del Consiglio Regionale della Calabria e delle Commissioni Consiliari. Tra i principali organi di informazione con i quali ha collaborato: L’Altra Reggio, Nuovo Giangurgolo, Il Domani della Calabria, Calabria Ora, l’Ora della Calabria, l’Avvenire, il Garantista, Radio Studio Uno, Radio Touring e Sud Tv. Attualmente è editorialista politico presso “Cronache delle Calabrie”, quotidiano a diffusione regionale diretto da Paolo Guzzanti; collabora con Il Dubbio, quotidiano a diffusione nazionale diretto da Piero Sansonetti, il sito internet Zoomsud diretto da Aldo Varano, e il portale del Consiglio regionale della Calabria “Calabria on Web” diretto da Romano Pitaro. E’ direttore responsabile della rivista bimestrale “Medinbus” diffusa sulle linee nazionali dei pullman della ditta Federico.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: