L'appello di Loiero: «Finanziate la mia Legge regionale sull'accoglienza»

VIDEO-INTERVISTA | Il dibattito sulla migrazione apre la tre giorni della scuola di formazione politica promossa da Carlo Guccione a Rende

di Salvatore Bruno
sabato 24 novembre 2018
09:28
40 condivisioni
Il dibattito a Rende
Il dibattito a Rende

Tra le tante leggi regionali in vigore, rimaste lettera morta perché prive di copertura finanziaria, c’è anche una norma sull’accoglienza proposta nel 2009 dall’allora presidente della Giunta Agazio Loiero e approvata dal consiglio regionale all’unanimità. Fu il primo dispositivo sul tema della migrazione adottato in Italia in ambito locale, quando il Modello Riace era ancora agli albori. I contenuti sono stati illustrati dallo stesso Loiero, intervenuto a Rende, insieme al magistrato Emilio Sirianni e al rappresentante dell’Associazione Senegalesi di Cosenza Diop Niang Serigne, al dibattito di apertura, moderato da Giuseppe Terranova, della Dems School, la scuola di formazione politica promossa dal consigliere regionale Carlo Guccione. L’idea è quella di sganciare il modello Riace dalle dinamiche nazionali.

I risvolti politici

Il tema dell’accoglienza ha dunque scandito la giornata inaugurale della Dems School, articolata in tre appuntamenti spalmati nel fine settimana. Le conclusioni saranno affidate domani, 25 novembre, ad Andrea Orlando, con tutti i risvolti politici che ne seguiranno alla luce dell’imminente congresso del Pd e delle candidature annunciate per la segreteria nazionale. L’ex guardasigilli sembra orientato a sostenere Nicola Zingaretti nella corsa alla segreteria nazionale. Di riflesso anche Carlo Guccione dovrebbe assumere la medesima posizione.

Zingaretti favorito su Minniti e Martina

Il presidente della Regione Lazio è indicato come favorito nella corsa alla guida dei democrat e la sua scalata ai vertici del partito potrebbe anche rimescolare gli equilibri a livello locale, spingendo Guccione verso un ruolo di maggiore peso nei processi decisionali, con voce in capitolo nella gestione delle candidature in vista della tornata elettorale dell'autunno 2019. In altre parole Guccione, unanimemente ritenuto come il più tenace oppositore di Oliverio, potrebbe anche stoppare la fuga in avanti dello stesso Oliverio, mettendosi di traverso alla ipotesi di ricandidatura. A un anno dal voto gli scenari sono comunque in continua evoluzione e le dinamiche destinate a subire ancora brusche variazioni.

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.
Lacnews24.it
X

guarda i nostri live stream