Oliverio a muso duro contro Morra: «Non accetto lezioni di moralità»

E poi contro il commissario del Pd Stefano Graziano: «Non è proprietario del Partito democratico. Tutti devono rispettare le regole, compreso lui»

di Luana  Costa
17 settembre 2019
21:40
31 condivisioni

Mentre il Partito democratico tende la mano al Movimento 5 Stelle per tentare di scavare la fossa politica al governatore e autonominato candidati in pectore, Mario Oliverio tira dritto per la sua strada. Giunto a Catanzaro per un'iniziativa promossa dai sostenitori di una sua ricandidatura stringe mani, incontra i precari della sanità e tenta il sabotaggio dell'alleanza che, invece, il Pd alternativo al governatore continua quotidianamente a tessere. «L'alleanza si costruisce non attraverso un automatico trasferimento dal centro alle periferie. Le alleanze si costruiscono a partire dai processi reali che ci sono nella società. Vedo che ci sono rincorse ai 5Stelle e poi ci sono risposte dei 5Stelle che sono davvero offensive». E si lancia in una duro botta e risposta con l'esponente grillino Nicola Morra, che ha categoricamente escluso un'asse con il Partito democratico che «in Calabria  - aveva detto questa mattina - ha dato molto lavoro alla magistratura».
«Questo signore che è alla guida della Commissione Antimafia - ha replicato Oliverio - si permette di fare il moralista e di dare lezioni di moralità agli altri senza guardarsi allo specchio».

Nessun passo indietro poi rispetto alla sua candidatura. Oliverio risponde a muso duro anche al commissario del Pd, Stefano Graziano: «Vuole sottrarre il Pd ai calabresi. Nessuno ha il potere di togliermi fuori dal Pd». E ancora: «Il commissario non è il proprietario del Pd. Il partito ha regole e le regole vanno rispettate da tutti, commissario compreso».

Luana Costa 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Luana  Costa
Giornalista
Laureata con il massimo dei voti in Scienze della Comunicazione e della Conoscenza all’Università degli studi della Calabria di Cosenza, già a partire dall’anno successivo dal conseguimento dalla laurea intraprende l’attività giornalistica. Risalgono alla primavera del 2012 i primi articoli pubblicati sulle colonne della pagina catanzarese della Gazzetta del Sud, testata sotto la cui ala inizia a prendere confidenza con la professione. Con il trascorrere degli anni passa dai resoconti delle conferenze stampa e dei convegni alla realizzazione di inchieste su temi specifici quali sanità, rifiuti, politica, società municipalizzate e vertenze sindacali. La collaborazione è tuttora attiva.   Nel luglio del 2015 ottiene l’abilitazione allo svolgimento della professione certificata dall'iscrizione al relativo albo regionale dei giornalisti pubblicisti. A partire da gennaio del 2016 e fino al febbraio del 2017 è stata corrispondente da Catanzaro del quotidiano online Zoom24 con sede a Vibo Valentia. Oltre ad allagare le competenze anche alla sfera della cronaca, l’esperienza è risultata utile ai fini dell’apprendimento del sistema editoriale (Wordpress) e del confezionamento di notizie indirizzate ad una realtà più immediata e dinamica qual è il web.   Nel giugno del 2016 stringe una nuova collaborazione con la casa editrice Golfarelli con sede a Bologna, che cura la pubblicazione di periodici e riviste di settore. L’attività che tuttora svolge consiste nella redazione di testi e nella preparazione di interviste capaci di far emergere realtà imprenditoriali di successo nel panorama nazionale.
Lacnews24.it
X
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio