Montanari shock a Cosenza: «Questo governo rovescia i fondamenti della Repubblica Italiana» -VIDEO

Il promotore dell'Assemblea del Brancaccio insieme alla cosentina di Anna Falcone, guarda con preoccupazione ai primi passi dell'esecutivo Conte

di Salvatore Bruno
venerdì 22 giugno 2018
09:54
11 condivisioni

Insieme alla cosentina Anna Falcone, lo storico dell’arte Tomaso Montanari, ospite al Rendano della Fondazione Premio Sila, ha provato a costruire una sinistra autentica, alternativa al Pd e contrapposta senza compromessi al neoliberismo, in grado di pesare politicamente sul piano nazionale. Ma il tentativo partito dall’assemblea popolare del Brancaccio ha dovuto fare i conti con le ambizioni personali degli esponenti di partito, finendo col naufragare. Da osservatore esterno Montanari non fa sconti al nuovo governo, lapidaria la sua valutazione, raccolta nell'intervista di Salvatore Bruno.

 

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Salvatore Bruno
Giornalista
Giornalista e reporter televisivo da oltre vent'anni, ha maturato una lunga esperienza nella comunicazione istituzionale occupandosi dei rapporti con la stampa di diverse figure politiche. Inviato al seguito della delegazione della Regione Calabria al festival di Sanremo del 1997, ha lavorato per un biennio nell'ufficio stampa del Comune di Cosenza e curato la comunicazione della Commissione Riforme e decentramento e della Commissione contro la 'ndrangheta del Consiglio Regionale della Calabria. Curatore del progetto culturale "Sulle orme di Ulisse", realizzato in Sicilia, è stato inoltre radiocronista delle gare di serie B del Cosenza Calcio. Ha scritto sulle pagine di diversi quotidiani locali e nazionali, tra i quali Il Mattino, Leggo e il Corriere dello Sport. Come autore musicale ha vinto il Festival del Mare di Ancona nel 1993.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: