Regione, Mangialavori dichiarato incompatibile. Tallini: «Perchè non si è dimesso?»

Si è riunita a palazzo Campanella la Giunta delle elezioni presieduta da Sebi Romeo per valutare le posizioni dei consiglieri subentranti. Il rappresentante di Forza Italia dovrà optare tra la carica di senatore e quella di consigliere. Al suo posto dovrebbe entrare Parente anche se gli Uffici dovranno esaminare i documenti prodotti da Gianpaolo Chiappetta - VIDEO

di Riccardo Tripepi
venerdì 22 giugno 2018
13:49
9 condivisioni
Mimmo Tallini e Giuseppe Mangialavori
Mimmo Tallini e Giuseppe Mangialavori

Riunita la giunta delle elezioni di palazzo Campanella per valutare la posizione dei consiglieri subentrati agli eletti in Parlamento Wanda Ferro e Francesco Cannizzaro. Via libera, scontato, per l’ex vicesindaco di Gioia Tauro Giuseppe Pedà che ha scelto il gruppo della Casa delle Libertà.

 

Più problematica la situazione del neo senatore Giuseppe Mangialavori che, subentrato in Consiglio al posto di Wanda Ferro si trova adesso nella sua stessa condizione di incompatibilità. All’organismo presieduto da Sebi Romeo, che stavolta è stato convocato con celerità, non è rimasto altro che rilevarla con provvedimento. La palla adesso passa al Consiglio regionale che martedì prossimo ratificherà a decisione della giunta e notificherà il provvedimento al senatore. Mangialavori, a quel punto, avrà dieci giorni di tempo per optare tra la carica di consigliere e quella di parlamentare.

L'intervento di Mimmo Tallini

Essendo scontata la decisione (Mangialavori rimarrà senatore), ci si chiede come mai questa ulteriore perdita di tempo quando sono ormai passati quattro mesi dalle elezioni. Se lo è chiesto anche il componente della giunta e consigliere di Forza Italia Mimmo Tallini ha espresso tutta la sua perplessità. «Visto che il senatore Mangialavori opterà per il Senato - ha detto Tallini a margine dei lavori - mi sarei aspettato che uno come lui, conoscendo anche i suoi principi si dimettesse senza essere diffidato dall’Ufficio di presidenza o intimato perché incompatibile». Anche perché al suo posto dovrebbe entrare Claudio Parente. «Parente – ha detto ancora Tallini - ha già preannunciato agli organi di partito che vorrebbe entrare nel gruppo Forza Italia. Anche per questo, a mio avviso, diventa incomprensibile questa melina».

La posizione di Gianpaolo Chiappetta

Ma la sostituzione di Mangialavori sarà un’altra vicenda che impegnerà gli Uffici di palazzo Campanella. E se al momento viene dato per scontato l’ingresso di Claudio Parente, ci sarà da valutare la documentazione prodotta da Gianpaolo Chiappetta che aspira al posto che in Aula sarà lasciato sguarnito dal consigliere vibonese. «La questione – ha spiegato il presidente della giunta delle elezioni Sebi Romeo – sarà oggetto di valutazione da parte degli uffici del Consiglio che si pronunceranno formalmente anche in risposta alle pec e alle lettere che abbiamo ricevuto da Chiappetta».

 

Riccardo Tripepi

 

LEGGI ANCHE:

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Riccardo Tripepi
Giornalista
Riccardo Tripepi, avvocato del foro di Reggio Calabria e giornalista pubblicista, collabora da oltre venti anni con periodici e quotidiani, locali e nazionali, occupandosi prevalentemente di politica regionale, cronaca sindacale e dei principali eventi calabresi. Dal 2007, da giornalista accreditato, racconta la cronaca istituzionale del Consiglio Regionale della Calabria e delle Commissioni Consiliari. Tra i principali organi di informazione con i quali ha collaborato: L’Altra Reggio, Nuovo Giangurgolo, Il Domani della Calabria, Calabria Ora, l’Ora della Calabria, l’Avvenire, il Garantista, Radio Studio Uno, Radio Touring e Sud Tv. Attualmente è editorialista politico presso “Cronache delle Calabrie”, quotidiano a diffusione regionale diretto da Paolo Guzzanti; collabora con Il Dubbio, quotidiano a diffusione nazionale diretto da Piero Sansonetti, il sito internet Zoomsud diretto da Aldo Varano, e il portale del Consiglio regionale della Calabria “Calabria on Web” diretto da Romano Pitaro. E’ direttore responsabile della rivista bimestrale “Medinbus” diffusa sulle linee nazionali dei pullman della ditta Federico.

guarda i nostri live stream

Iscriviti alla newsletter

Se vuoi ricevere gratuitamente tutte le notizie sulla Calabria lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti: